Google+ Followers

giovedì 29 novembre 2012

 
Come ogni anno nel periodo natalizio sono in uscita nelle sale cinematografiche vari film,io penso che questo non possiamo perdercelo ,sarà divertentissimo dato che io ho visto il primo " La peggiore settimana della mia vita" ,e Fabio de Luigi è un grande attore simpatico! Voi che ne pensate? quali film state aspettando e andrete a vedere? Baci Antonella
 
Trama del film Il peggior Natale della mia vita:

A tre giorni dal Natale, Giorgio (Antonio Catania), sua moglie Clara (Anna Bonaiuto) e la loro figlia Margherita (Cristiana Capotondi) sono stati invitati a passare le vacanze nel castello di Alberto (Diego Abatantuono), mentre Paolo (Fabio De Luigi), il marito di Margherita li raggiungerà in un secondo momento. Il castello è un piccolo gioiello tra le pendici innevate del Monte Rosa che Alberto ha acquistato di recente, dopo essere scampato a una malattia per cui tutti lo davano per spacciato. La vita, per lui, è diventata ora una nuova, meravigliosa avventura; pensa di lasciare a Giorgio, già suo vice, il comando dell'azienda. Giorgio è molto teso, sia per la promozione "amicale", che per l'imminente arrivo di Paolo. Margherita è al nono mese di gravidanza e ha deciso di partorire in acqua: manca ancora qualche settimana alla data prevista, ma ha comunque obbligato Paolo a ritirare una piscina portatile da usare in caso di necessità. Al castello c'è anche la figlia di Alberto, Benedetta (Laura Chiatti), anche lei incinta e amica di vecchia data di Margherita, anche se tra le due, che hanno fatto scelte di vita radicalmente diverse, il rapporto non è molto disteso. Il povero Paolo, che nemmeno il Natale riesce a rendere meno inopportuno, combina un disastro dopo l'altro, accanendosi, suo malgrado, proprio su Alberto e il suo castello

USCITA CINEMA:
GENERE: Commedia
REGIA: Alessandro Genovesi
SCENEGGIATURA: Alessandro Genovesi, Fabio De Luigi
ATTORI:
Fabio De Luigi, Cristiana Capotondi, Antonio Catania, Diego Abatantuono, Anna Bonaiuto, Laura Chiatti, Dino Abbrescia, Ale, Franz, Andrea Mingardi

3 commenti: